Bio

Pierluigi Di Diego

Pier Luigi Di Diego Classe 1967, chef di cucina nonché socio fondatore de Il Don Giovanni, intraprende fin da giovanissimo la strada dell’arte culinaria. Padre e madre abruzzesi gli trasmettono la cultura della buona tavola fatta di genuine materie prime. “Sono cresciuto in un piccolo appartamento dell’interland milanese dove i miei genitori si sono trasferiti dopo varie migrazioni nel nord Europa.

Vivevamo fra mille ristrettezze, ma i due frigoriferi – principale arredo della casa! – erano sempre stipati di leccornie prelibate”. Dopo il classico iter di scuola alberghiera e stagioni in località turistiche, all’età di 20 anni si imbarca sulle navi da crociera che toccano le coste orientali e occidentali delle Americhe. Il rigore entra a far parte della quotidiana formazione. Ancora un po’ di anni di “nomadismo” gastronomico ed ecco l’approdo al Trigabolo di Argenta: una sorta di laboratorio di alchimie del ‘500, uno dei protagonisti della rivoluzione della cucina italiana degli anni ‘80/’90.

L’avventura Trigabolo termina nel 1995 – nei dettagli sono entrate le cronache giornalistiche dei principali quotidiani italiani – momento in cui sente la necessità di ripartire in giro per il mondo, fino a trovare radici nel 1998 nel territorio ferrarese e più precisamente nella piccola frazione di Marrara. Là, insieme a Marco, fonda Il Don Giovanni.

In una vecchia casa di campagna, già sede per 35 anni di una storica trattoria, si realizza faticosamente “giorno dopo giorno” la nascita di quella che sarà una realtà gastronomica sempre più in evidenza sul territorio provinciale, allargatasi poi a livello regionale, fino a consolidarsi, dopo soli 4 anni, con il riconoscimento dell’ambita Stella Michelin, quale ristorante di qualità nel panorama della ristorazione italiana.

La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella.

— Anthelme Brillat-Savarin —

Eventi

Chef to Chef

august

No Events

Cucinare suppone una testa leggera, uno spirito generoso e un cuore largo.

— Paul Gauguin —

Immagini

E’ una storia d’amore la cucina. Bisogna innamorarsi dei prodotti e poi delle persone che li cucinano..

— Alain Ducasse —

Contatti




Back to Top
Seleziona lingua